Print Friendly, PDF & Email

La Regione Emilia Romagna, vista la nota prot. n. 79230 del 20/07/2021, trattenuta agli atti con prot. n. 667885 del 20/07/2021, con la quale il Ministero della Transizione Ecologica ha trasmesso alle Regioni due distinte note della Commissione Europea, una riferita alla “rotta migratoria orientale italiana” della tortora e una alla “rotta migratoria centro-orientale” della quale è interessata la Regione Emilia-Romagna, fornendo le
indicazioni di seguito riportate: “Il piano di gestione europeo adottato nel 2018 spinge chiaramente per una sospensione temporanea della caccia, e solo a seguito della richiesta di vari Paesi (fra cui l’Italia) è stato successivamente deciso di valutare parziali aperture,
tutt’ora in discussione. Relativamente alla mancanza di un piano di gestione nazionale adottato in sede di Conferenza Stato-Regioni è di tutta evidenza che questo rappresenta lo strumento per dare attuazione ai principi generali del piano europeo. Le note della Commissione Europea ricordano come nella parte occidentale dell’Europa (incluse le regioni Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta) la caccia della tortora sia temporaneamente da escludere, mentre per il resto d’Europea, e dell’Italia, possa essere preso in considerazione un prelievo venatorio ridotto del 50% rispetto agli anni precedenti. Tale possibilità è prevista a condizione che venga data esecuzione alle azioni del piano europeo per la tortora e sul punto la Commissione Europea sollecita puntuali rassicurazioni. Alla luce di tali considerazioni si ribadisce che allo stato attuale il prelievo della Tortora selvatica non appare in linea con le previsioni dell’articolo 7 della Direttiva Uccelli”;
Vista altresì la nota prot. n. 41247 del 30/07/2021, trattenuta agli atti con prot. n. 706943 del 02/08/2021, con la quale ISPRA ritiene che, a seguito delle note pervenute dal Ministero della Transizione Ecologica in data successiva rispetto al parere espresso dall’Istituto stesso
relativamente al Calendario venatorio regionale per la stagione venatoria 2021-2022, debba essere prevista la sospensione del prelievo della tortora per la prossima stagione venatoria;
Ritenuto pertanto di provvedere con il presente atto a recepire i predetti pareri, modificando il Calendario venatorio regionale 2021/2022 di cui alla citata deliberazione n. 491/2021 ed escludendo dall’elenco delle specie cacciabili la specie Tortora (Streptopelia turtur);
Pertanto, modifica il Calendario venatorio regionale per la stagione venatoria 2021/2022, approvato con deliberazione della Giunta regionale n. 491 del 12 aprile 2021, escludendo la Tortora (Streptopelia turtur) dalle specie oggetto di prelievo venatorio.
di dare atto che, per quanto previsto in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni, si provvederà ai sensi delle disposizioni normative ed amministrative richiamate in parte in narrativa;
di disporre infine la pubblicazione della presente deliberazione nel Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna Telematico, dando atto che il Servizio Attività faunistico-venatorie e pesca provvederà a darne la più ampia diffusione anche attraverso il portale E-R Agricoltura, caccia e pesca.

About the author

Marco Navarro

Responsabile editoriale della redazione.
Esperto di comunicazione, web designer, grafico pubblicitario, marketing strategico ed esperto dei nuovi media.

Translate »