Print Friendly, PDF & Email

La quarta commissione il 13/07/2021 approva il Collegato e rinvia all’Aula più di cento articoli aggiuntivi
Concluso in due giorni l’esame dei 42 articoli, il provvedimento è passato a maggioranza, con il voto contrario del centrodestra.
Dopo l’approvazione dei primi 15, la commissione Bilancio del Consiglio regionale del Lazio, presieduta da Fabio Refrigeri (Pd), ha concluso l’esame della proposta di legge n. 294, concernente “Disposizioni collegate alla Legge di Stabilità regionale 2021 e modificazioni di leggi regionali” (cosiddetto ‘Collegato’), approvando i restanti 27 articoli e quindi l’intero provvedimento, con il voto contrario dei consiglieri del centrodestra.
Per quanto riguarda il Capo V (articoli 21-24), unanime consenso ha ricevuto l’emendamento presentato da Enrico Panunzi (Pd) e sottoscritto da molti altri consiglieri, che ha interamente sostituito l’articolo 24, mantenendo le modifiche previste alla legge regionale 17/1995 (“Norme per la tutela della fauna selvatica e la gestione dell’esercizio venatorio”) in materia di zone per l’addestramento dei cani da seguita per la specie cinghiale e in materia di controllo delle specie di fauna anche nelle zone vietate alla caccia, e aggiungendo importanti disposizioni a tutela delle produzioni agricole e zootecniche, del suolo e del patrimonio storico-artistico in riferimento ai danni causati dai cinghiali. In particolare, l’emendamento Panunzi prevede che tale contenimento potrà essere attuato dalle guardie dipendenti dalle province e dalla Città metropolitana, che potranno avvalersi anche dei proprietari o dei conduttori dei fondi sui quali si attuano i piani di salvaguardia, delle guardie forestali e comunali, purché tutti siano muniti di licenza per l’esercizio venatorio.

About the author

Marco Navarro

Responsabile editoriale della redazione.
Esperto di comunicazione, web designer, grafico pubblicitario, marketing strategico ed esperto dei nuovi media.

Translate »